Milano Moda Donna 2015: backstage Antonio Marras

Antonio Marras

Sabato, nel primo pomeriggio, si è svolta la sfilata di Antonio Marras, l’ultima a cui io ho collaborato per questa settimana della moda milanese. Già alla vista della location si percepiva la difficoltà del lavoro che ci veniva chiesto per l’ottima riuscita dello show; il genio creativo sardo ha deciso di far sfilare le sue modelle nel garage situato sopra al suo show-room. L’unico punto di accesso era quindi una rampa, la classica rampa che serve alle automobili per accedere al piano superiore di un garage. Una rampa abbastanza ripida che le modelle dovevano calcare per arrivare al luogo stabilito per la sfilata.
Questa rampa è stata percorsa, correndo in lungo e in largo, da noi collaboratori che dovevamo trascinare le modelle giù dalla rampa, potarle nel piano inferiore e cambiarle, ovviamente il tutto alla velocità della luce.

Questa difficoltà della location si è invece trasformata in una divertente corsa che è sfociata in una scena deliziosa: io e Stanya, la mia modella, che ridevamo come matte per il folle cambio, ovviamente riuscito alla grande.

Al termine della sfilata siamo tutti pronti per l’uscita finale, ma manca Benedetta Barzini, la grande ospite della sfilata, la donna che ha ispirato l’intera collezione, il personaggio tanto caro ad Antonio Marras. Tutti si voltano intorno nervosamente cercando, nel backstage, la Barzini. Attimi di panico e di agitazione tra gli addetti ai lavori, fino a quando non sbuca dalla porta volteggiando, con una sigaretta tra le dita. Corre leggiadra sulla rampa del garage, facendosi spazio tra le modelle, arrivando in passerella e dispensando sorrisi e saluti agli ospiti in visibilio.

E anche stavolta arriva il momento in cui possiamo tirare un sospiro di sollievo, tutto si è risolto per il meglio. Non ci resta che applaudire con tutta la forza che ci è rimasta e tornare, spensierati, nel backstage.

Inutile dire quanto la collezione disegnata da Marras sia sublime, una selezione di capi davvero d’eccezione, soprattutto per quanto riguarda le stampe a vortice, incredibilmente riprese anche nella nail art delle modelle.

Il mio lavoro per questa settimana della moda è terminato, ora è tempo di riposarsi e recuperare le ore di sonno perse, ma non vedo l’ora che arrivi la prossima fashion week per vivere ancora la mia passione più grande: la moda.

(Leggi anche il backstage di Moschino e di Alberta Ferretti)

 

Jessica Fuschillo

ph credits: Camera Moda IT

 

Antonio Marras

 

Antonio Marras

Google+ Comments